Sono al quarto anno di Giurisprudenza a Siena.
Ho frequentato due volte il corso Genio in 21 giorni nella sede di Firenze.
La prima volta a dicembre del 2016 conoscendolo tramite pettegolezzi, e ho deciso di dargli subito fiducia, essendo in un periodo abbastanza buio sia per quello che riguardava l’università che per la situazione che riguardava me personalmente.
All’inizio non ero convinta al 100% che con soli 2 giorni e mezzo sarei riuscita a svoltare praticamente il mio modo di essere e soprattutto il mio modo di studiare. Sapendo di avere una bassa autostima e avendo dei problemi di dislessia, ero convinta che niente mi avrebbe aiutata, invece il giorno dopo il corso, quando sono tornata alla vita di tutti giorni, mi sono resa conto che tutto quello che mi era stato spiegato e fatto provare era già applicabile in tutto.
Il mio principale problema prima del corso, oltre a una carriera universitaria disastrosa (3 esami in 3 anni con la media del 18), era il mio carattere chiuso dovuto anche al fatto che mi ero sempre sentita dire a scuola che “non sarei potuta andare oltre, non faceva per me”; l’idea che potesse essere vero mi faceva stare male perché non vedevo un futuro.
Dopo il corso mi sentivo rinata, nuova, piena di forza e di volontà. Subito dopo la prima volta che ho fatto il corso sono riuscita a risolvere tanti problemi dovuti al mio carattere riuscendo ad aprirmi e a buttarmi in situazioni che mai avrei pensato di fare, come riuscire a recuperare un rapporto padre figlia ormai perso e sconfiggere l’ansia in modo definitivo. Ho usato la mia dislessia per facilitarmi ancora di più nelle tecniche.
Gli strumenti che ho usato di più in quel periodo sono stati il brainstorming e il tutoring, aver avuto una persona che mi ha seguita step by step, spronata e resa indipendente, è stato fondamentale!
Dopo aver risolto molte situazioni personali mi sono detta che comunque non avevo ancora finito e ho deciso di voler rifare il corso, sapevo di poterlo sfruttare molto di più. Ho rifrequentato a maggio dell’anno scorso, da lì mi è sembrato di volare, sono riuscita a entrare nel mondo del lavoro senza dover abbandonare lo studio; non ho più dovuto fare rinunce come l’uscire con gli amici; ho deciso di imparare l’inglese come si deve; ho preso il mio primo 30; e dopo anni e anni di studio intenso sono riuscita a superare un esame di storia in soli 3 giorni di studio prendendo un validissimo 23 sentito come un 30 e lode, studiando e memorizzando tutto dal libro e dagli appunti, considerando che per me numeri e date erano solo scarabocchi.
Per riuscire a realizzare questi risultati ho usato principalmente la lettura veloce, la tecnica dei loci e le mappe.
Non smetterò mai di ringraziare Davide Bini che oltre ad essere stato il mio istruttore è stato il mio tutor e mi ha permesso di dimostrarmi che tutti quelli che dicavano che “non sarei potuta andare oltre” si sbagliavano, si sbagliavano di grosso!